Politica

Italia-Serbia: 140 anni di diplomazia e 10 anni di partenariato strategico

L’Ambasciatore d’Italia Carlo Lo Cascio, insieme al Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Belgrado Davide Scalmani, ha presentato oggi il calendario delle iniziative culturali ed economiche promosse dall’Italia in Serbia nel 2019. Gli eventi sono organizzati in occasione delle celebrazioni per i 140 anni delle relazioni diplomatiche e per i 10 anni del partenariato strategico tra Roma e Belgrado.

La programmazione è ispirata al concetto del “Vivere all’Italiana”, ovvero al complesso di eredità culturale di cui l’Italia può pregiarsi – tra concerti di musica, rassegne cinematografiche, mostre d’arte, di design e eventi di cucina. Grandi talenti italiani della cultura e dello spettacolo si alterneranno a Belgrado e in diversi altri centri della Serbia a testimonianza della speciale attrazione anche sul piano artistico tra i due Paesi. L’evento cardine della prima parte dell’anno culturale dell’Italia in Serbia – uno dei primi di una lunga serie di appuntamenti – sarà l’inaugurazione della mostra “La Scuola del Bernini e il Barocco Romano” il 7 marzo, al Museo Nazionale, che rimarrà esposta fino al mese di maggio.

La promozione delle iniziative è anche rivolta all’innovazione e alla ricerca, con la realizzazione di eventi ispirati ai temi dell’ecologia e dello sviluppo – come simposi interuniversitari appositamente dedicati -, e con l’organizzazione di manifestazioni di tipo storico, scientifico e letterario. Un approccio improntato alla differenziazione dell’offerta e all’unità di scopo farà sì che anche gli eventi di tipo economico commerciale, come la Fiera dell’Agricoltura di Novi Sad di maggio (dove l’Italia sarà Paese partner), siano accompagnati da avvenimenti artistici (un concerto diretto dal Maestro Marcianò).

All’evento, presso l’Ambasciata d’Italia, hanno partecipato anche personalità del mondo della cultura, dell’arte e della musica in Serbia. “Riflettendo sul programma, così specifico per quest’anno di particolari celebrazioni, abbiamo pensato in special modo agli amici serbi, pubblico sempre attento alla qualità della proposta culturale e artistica italiana,” – ha commentato l’Ambasciatore Lo Cascio.

Il Direttore dell’Istituto di Cultura Scalmani, inoltre, ha sottolineato che la scelta delle numerose iniziative rispecchia un criterio di diversificazione tematica e culturale, di eccellenza e di connessione tra il mondo italiano e quello serbo.

Il calendario delle iniziative sarà realizzato con il sostegno di Banca Intesa, Unicredit, Generali e Unipol/DDOR :

 

PROGRAMMA DEGLI EVENTI PRINCIPALI

• Mostra e spettacolo dedicati a Dario Fo presso il Teatro Nazionale di Belgrado (13 febbraio)
• Concerto della pianista Alessandra Celletti presso la Galleria musicale Kolarac a Belgrado (25 febbraio)
• Mostra La scuola del Bernini e il Barocco romano presso il Museo Nazionale di Belgrado (7 marzo – 26 maggio)
• Guitar Art Festival, partecipazione di Giampaolo Bandini e Cesare Chiacchiaretta (13 marzo) e di Michele Libraro e Giovanni Seneca all’evento finale (17 marzo)
• Simposio Club of Rome, history and perspectives, con il Club di Roma-Serbia e l’Università di Belgrado, presso l’Università di Belgrado (18 marzo)
• Giornata del Design Italiano presso il Museo della scienza e della tecnica di Belgrado (20 marzo)
• Belgrade Dance Festival, spettacolo Rossini Ouvertures della compagnia italiana Spellbound (25-28 marzo)
• Giornata della Ricerca Italiana nel mondo (aprile)
• 140 primavere, cinema, mostra e conferenza a Nis (aprile)
• Incontri d’arte, mostra delle artiste Anita Cerpelloni e Gordana Kaljalovic presso IIC (10 aprile – 3 maggio)
• Spettacolo di danza La vie Parisienne a cura di Sabrina Bosco (27-29 aprile)
• Celebrazione dei 40 anni di lettorato di italiano, in collaborazione con l’Università di Novi Sad (maggio)
• Fiera dell’Agricoltura a Novi Sad (l’Italia è Paese partner quest’anno, 11-17 Maggio) in collaborazione con ICE-Agenzia
• Fiera dell’agricoltura a Novi Sad, concerto del Maestro Gianluca Marcianò (maggio)
• Fare Cinema, mostra Passi dell’artista Alfredo Pirri in Cineteca Jugoslava (14 maggio)
• Fare Cinema, Festival del Cinema italiano in collaborazione con la Cineteca Jugoslava (21-26 maggio)
• Fare Cinema, Concerto di Mauro Maur e Francoise de Clossey in Cineteca Jugoslava (26 maggio)
• Piazza Italia-Subotica. Concerto in collaborazione con l’orchestra dei mandolini di Busto Arsizio presso la Chiesa dei Francescani di Subotica (26 maggio), e a Sombor presso il Convento dei Carmelitani (27 maggio)
• Conferenza internazionale sulla storia delle relazioni tra Italia e Serbia, con Institut des Etudes Balcaniques e SANU (31 maggio – 1 giugno)
• Italiani in Serbia, rassegna di film presso la Cineteca Jugoslava (luglio/agosto)
• Concerto di Eros Ramazzotti presso la Štark Arena (24 settembre)
• Giornata del Contemporaneo (ottobre)
• Mostra di documenti storici relativi alle relazioni fra Italia e Serbia a cura dell’Archivio Nazionale di Serbia (ottobre)
• Conferenza sulla collaborazione con restauratori italiani dell’OPD a Novi Sad, in collaborazione con Matica Srpska (ottobre)
• L’italiano sul palcoscenico, XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo (21-27 ottobre)
• Mostra Ispirati dall’Italia in collaborazione con Matica Srpska, presso IIC (30 ottobre – 29 novembre)
• Settimana della Cucina italiana nel mondo (novembre)
• 25^ anniversario della rotta Alitalia Roma-Belgrado (novembre)
• Convegno Italia e Serbia – percorsi letterari linguistici e culturali con l’Università di Belgrado (novembre)
• Isabella Rossellini a Belgrado con lo spettacolo Link Link Circus (novembre)
• Manon Lescaut con il Teatro di Livorno presso il Teatro Nazionale (dicembre)
• Eventi in collaborazione con l’Archivio della Vojvodina: presentazione libri di Milovan Pisarri e di Jovana Ivetic sulle relazioni tra Italia e Serbia
• Collaborazione con il Teatro Nazionale serbo di Novi Sad (artisti in residenza, Festival di opera in giugno e Festival di musica da camera dal 9 al 15 settembre)

(fonte Ambasciata Italiana a Belgrado)