Cultura

Luke Perry, il tenebroso “Dylan” di Beverly Hills 90210

E’ morto Luke Perry  il  tenebroso e bel Dylan di “Beverly Hills 90210”, il più cult  dei telefilm degli anni 90.
L’attore è stato per molti ragazze di quegli anni un vero sex symbol e personaggio molto amato. “Dylan” gli aveva regalato il successo, il duro da cuore tenero, il ragazzo tormentato e affascinante, combattuto tra Brenda e Kelly.
Il primo telefilm americano in cui i protagonisti erano un gruppo di giovani adolescenti  che raccontavano storie d’amore, problematiche familiari, droga, alcolismo e il mondo  di esuberanti e bei liceali, in cui molti di noi si sono immedesimati. Una serie che ha reso famosi tutti i protagonisti e che in qualche modo ha segnato le loro carriere.

Luke Perry ci ha lasciati all’eta di 52 anni a causa di un ictus che lo ha colpito alcuni giorni fa. Nonostante tutte le cure  non c el’ha fatta.

Oltre “Beverly Hills” l’attore Luke Perry ha recitato ruoli importanti anche in altre serie famose, come “Oz”“Body of proof” e “Riverdale”. Durante il suo ricovero era stato annunciato il sequel di “Beverly Hills” ma Luke nonostante non avesse  accettato perché già impegnato in un altro progetto, avrebbe assicurato la sua partecipazione speciale in qualche episodio.

Nel 1995, ha preso parte al film italiano “Vacanze di Natale 95” di Neri Parente, durante il quale  ha recitato nei panni di se stesso.

La star aveva ultimato le riprese del prossimo film di Quentin Tarantino, in uscita il 9 agosto, dedicato a Charles Manson e intitolato “C’era una volta a Hollywood”.